Milano Fashion Week, Moncler presenta Mondogenius

Milano Fashion Week, Moncler presenta Mondogenius

di Annalisa Testa

Undici designer in mondovisione, una nuova esperienza digitale ideata da Remo Ruffini, patron di Moncler, per svelare le collezioni del 2022

Accorciare le distanze, parlare alle nuove generazioni, trasformare Milano nel nuovo centro nevralgico d'Europa. Una strategia senza precedenti quella che ha messo in scena Remo Ruffini, presidente e ceo di Moncler, in occasione della Milano Fashion Week.

Ecco MondoGenius, un cocktail culturale servito in mondovisione per poter aumentare le connessioni tra paesi e culture. Un'esperienza digitale immersiva nella cultura del brand che ha portato la community globale di Moncler in un viaggio attraverso cinque città diverse.

A portare gli spettatori da Milano a Shanghai, fino a Tokyo e Seul e poi a New York, ecco Alicia Keys - 15 volte vincitrice del Grammy Award - cantante, cantautrice, producer e partner globale di Moncler.

Moncler Mondogenius 2021

L'esperienza Mondogenius integra perfettamente la dimensione fisica con quella digitale in uno spazio aperto e condiviso, un luogo in cui generare nuove conversazioni, in cui scambiare idee, in cui dare voce a molteplici espressioni creative.

«Oggi non basta parlare di prodotto, bisogna saper creare delle community e dare forma ad una cultura condivisa. Il mondo sta cambiando, le persone desiderano cose diverse da prima e si aspettano e chiedono di più ai brand», dichiara Ruffini in occasione dell'evento che ha acceso le luci del Castello Sforzesco.

Moncler Mondogenius 2021

«Dobbiamo trovare nuovi modi di coinvolgere, comunicare e dar voce a nuovi messaggi. Le più grandi fonti di ispirazione della mia vita sono sempre state proprio le persone e in Moncler sappiamo che più si è capaci di ispirare chi ci sta accanto, più chi ci sta accanto saprà ispirarci. Credo moltissimo nella forza di unire community diverse attraverso esperienze e visioni creative. E’ questo il principio che ha guidato Moncler Genius per il 2021».