In collaborazione con

La tenacia di una passione. Patrick Mouratoglou, nuovo Friend of the Brand di Zenith

16 Novembre 2020

Una missione in comune: quella di veder realizzati i sogni impossibili. Zenith sceglie il grande allenatore di tennis Patrick Mouratoglou come nuovo Friend of the Brand. Per oltrepassare i limiti insieme. E ispirare le persone a seguire i propri desideri.

Puntare in alto, anzi in altissimo, fino alle stelle. Senza mai guardare in basso, senza mai distogliere lo sguardo dall'obiettivo. È questo il segreto di tante persone di successo. Ed è questo lo spirito che anima una collaborazione importante: quella tra Zenith, storica e prima Manifattura orologiera nel senso moderno del termine, fondata nel 1865 a Le Locle, in Svizzera, e Patrick Mouratoglou, imprenditore francese di origini greche e allenatore di tennis tra i più influenti del mondo, nonché nuovo Friend of the Brand della maison.

Due storie, le loro, in apparenza distanti, eppure vicinissime. Patrick Mouratoglou aveva solo sei anni quando decise che il tennis sarebbe stato la sua strada. Una strada osteggiata dalla famiglia, che lo indirizzò verso studi tradizionali. Ma che Patrick non smise di percorrere mai. Così, dopo aver terminato una business school e affinato il talento manageriale, fondò a 26 anni quella che in seguito fu considerata una delle più prestigiose accademie di tennis al mondo: la Mouratoglou Tennis Academy. Fu l'inizio di un'ascesa che lo portò, nel 2012, a diventare il coach di Serena Williams, che con lui vinse 2 medaglie d’oro alle Olimpiadi, 10 titoli di Grand Slam, 3 campionati e molti altri riconoscimenti. Un “dynamic duo” che è forte ancora oggi, come è forte la vicinanza di Patrick Mouratoglou con i valori fondanti di Zenith.

«Ho avuto il piacere di incontrare Patrick per la prima volta a Wimbledon lo scorso anno e siamo subito andati d’accordo. Ero affascinato dalla sua storia, dal suo carisma e dalla sua determinazione: l’analogia perfetta del significato di puntare alle stelle contro ogni previsione. La sua passione e la sua energia rispecchiano alla perfezione lo spirito imprenditoriale di Zenith», ha spiegato il CEO del brand Julien Tornare.

Al motto di Time to reach your star, i segnatempo di Zenith invitano a seguire i propri sogni e renderli realtà, anche contro ogni previsione. E con tanta, tanta determinazione. Una qualità a cui Zenith ha sempre attribuito grande valore, accompagnando i suoi orologi a figure straordinarie con grandi sogni che miravano all’impossibile, da Louis Blériot con la sua traversata aerea del Canale della Manica fino a Felix Baumgartner con il suo record mondiale di salto dalla stratosfera.

Ed è proprio con l'intento di spingersi costantemente oltre i limiti del possibile che sono nati alcuni dei segnatempo simbolo dell'eccellenza della Manifattura, come El Primero ed El Primero 21, rispettivamente il primo cronografo automatico e il cronografo più rapido al mondo con precisione al 1/100 di secondo, senza dimenticare l’Inventor, che reinventò l’organo regolatore sostituendo gli oltre trenta componenti con un unico elemento monolitico. Cronografi che hanno dato forma all'orologeria svizzera e che tutt'ora sfidano il tempo.

Nel servizio esclusivo realizzato per Icon, Patrick indossa uno Zenith Defy El Primero 21, certificato cronometro da TIME LAB, l'incarnazione delle ambizioni del brand, in costante gara con se stesso. Il movimento recentemente migliorato di questo segnatempo vanta una frequenza di 360.000 alt/ora (50hz), addirittura dieci volte quella del suo predecessore El Primero, e consente una precisione a 1/100 di secondo, con una visualizzazione raffinata assicurata dalla lunetta interna con scala graduata da 1 a 100 sulla quale la lancetta di 1/100 di secondo ruota alla velocità di un giro al secondo.

Il design trae ispirazione dal predecessore del 1969, ma con un twist contemporaneo. Il quadrante scheletrato, incorniciato da una cassa in titanio grado 5 da 44 mm, offre un nuovo sfondo alle caratteristiche originarie del leggendario orologio: una lancetta dei secondi a stella, lancette a bastone luminescenti di grandi dimensioni e indici delle ore sfaccettati rendono omaggio all'originale attraverso una visione futuristica.

«Sono un appassionato di orologi e sono davvero fiero di diventare Friend of the Brand di Zenith, la cui ricerca dell’eccellenza prosegue dal 1865. Time to reach your star, la filosofia del marchio, fa rima con la mia storia personale: il fallimento del mio piano iniziale e il conseguente utilizzo di quell’esperienza per plasmare il mio futuro e, alla fine, qualsiasi esso sia, raggiungere il mio scopo — la mia ‘stella’», ha affermato Patrick Mouratoglou.

Una stella che prova a raggiungere anche grazie alla fondazione Patrick Mouratoglou Foundation, che sostiene gli aspiranti tennisti che non dispongono delle risorse finanziarie per arrivare in cima alle classifiche.

Il modello Defy El Primero 21 è poi disponibile nella versione Blue, che presenta una luccicante cassa in titanio con indici e lancette rodiati coordinati. Il quadrante scheletrato presenta un indicatore della riserva di carica del cronografo a ore 12, con ore e minuti al centro, piccoli secondi a ore 9, contatore dei 60 secondi nero a ore 6 e il caratteristico contatore blu dei 30 minuti di Defi El Primero 21 a ore 3, controbilanciato da un'insolita patina blu di grande impatto visivo. Inoltre, questo modello offre una scelta tra tre cinturini, dal caucciù nero rivestito da una sofisticata pelle di alligatore blu fino al titanio e al caucciù blu, tutti con doppia fibbia deployante in titanio. Dulcis in fundo, le 50 ore di carica e l'impermeabilità fino ai 100 metri, che lo rendono l'alleato più elegante per gli amanti del sub.

---

Foto: Paolo Colaiocco
Stylist: Francesca Crippa
Hair & Mua: Silvia Sidoli
Sitting Editor: Daniela Losini
Producer: Gloria Bertuzzi
Assistente sul set: Ana Maria Matasel

Talking Sofa, il nuovo format digitale di Fred Perry

Quattro ospiti d’eccezione, la DJ Ema Stokholma, l’artista Federico Clapis e il duo di cantanti Coma_Cose, si raccontano attraverso l’originale format digitale ‘Talking Sofa’ presentato da Fred Perry e sviluppato all’interno del primo store milanese del brand.

Vedi anche