Uomini

Dress code: come scegliere quello giusto

di Valeria Ricca - 12 Novembre 2019

Una guida alla scoperta delle diverse tipologie di dress code. Ecco come scegliere l’outfit giusto tenendo conto degli eventi che si hanno in agenda.

Riesce a mettere in crisi anche gli uomini navigati e nonostante le sue rigide regole genera spesso un po’ di confusione: il dress code é un vero e proprio codice di abbigliamento che stabilisce cosa si può e cosa non si può indossare in determinate occasioni, ma non sempre i suoi diktat vengono rispettati.

Quando non viene comunicato si ha la possibilità di esprimere al meglio la propria personalità e di scegliere in assoluta libertà come vestirsi, invece in tutte quelle circostanze in cui è previsto non lo si può di certo ignorare.

Dal rigorosissimo Black Tie al più informale After Five: a ogni tipo di evento corrisponde uno specifico dress code che in genere viene indicato direttamente nell’invito e che va seguito alla lettera se si vogliono evitare passi falsi.

Ma c’è un solo modo per sapere con esattezza quali capi e accessori prediligere in determinate occasioni e non commettere cadute di stile: conoscere nel dettaglio le diverse tipologie di dress code. 

Se non avete ancora le idee ben chiare, ecco una mini guida che potrebbe rivelarsi molto utile.

I diversi dress code:

Black Tie

Lascia poco spazio alla fantasia, il Black Tie, dress code - super formale - che in genere è previsto per occasioni ed eventi che si svolgono di sera.

Richiede tuxedo nero, camicia bianca, da indossare con i gemelli, e piccoli accessori total black: dal papillon alle calze lunghe, rigorosamente di seta, senza dimenticare ovviamente le stringate.

Creative Black Tie

Alternativa più creativa al classico “Black Tie”, il Creative Black Tie, dress code che dà molto più margine di manovra e consente di aggiungere al look qualche tocco di colore. Il tuxedo resta un must, ma lo si può arricchire con qualche dettaglio più originale, come ad esempio una sciarpa in seta dalle stampe raffinate.

Black Tie Optional

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Grazia Italia (@grazia_it) in data:

Meno rigoroso ma altrettanto elegante, il Black Tie Optional, un altro dress code previsto per gli eventi serali che dà la possibilità di sostituire il tuxedo con un semplice abito scuro e, volendo, di indossare la cravatta al posto del papillon. Le uniche accortezza da avere? Abbinare l’abito a camicia bianca e scarpe nere e prediligere solo i completi scuri. Quelli dai colori chiari (o peggio ancora gli abiti spezzati) sono decisamente out.

 

White Tie

Tra i dress code più eleganti in assoluto c’è il White Tie che prevede l’obbligo del frac, da indossare tassativamente con camicia, gilet e papillon bianchi. Non capita molto spesso di imbattersi in questo dress code, visto che è previsto sono in quello occasioni davvero speciali, ma quando succede è meglio non farsi trovare alla sprovvista.

Cocktail e Aperitivo

Più frequente, il dress code Cocktail e Aperitivo che vuole un abbigliamento elegante ma più easy. Anche in queste occasioni sono consigliati i completi dai colori scuri, da portare con camicia elegante e cravatta, ma la scelta va fatta tenendo anche conto del periodo dell’anno in cui si svolge l’evento.

 

Business Formal

Dai pranzi di lavoro alle videoconferenze: sono diverse le occasioni in cui è opportuno seguire il dress code Business Formal. Per un look impeccabile, basta puntare sul classico abito coordinato. Vanno benissimo sia i completi, dai colori scuri sia quelli dai colori chiari, sia quelli con giacca monopetto sia quelli con giacca doppiopetto: ciò che conta è optare per abbinamenti sobri ed eleganti in grado di trasmettere un’immagine professionale. 

After Five

Decisamente più informale il dress code After Five che in genere è previsto in occasione di feste ed happy hours e richiede un paio di pantaloni dal taglio elegante, una camicia e una giacca. Cravatte e papillon possono essere lasciati nell’armadio, possono invece essere tranquillamente indossati gli abiti spezzati. L’unico capo da evitare sono i jeans. 

 

Casual

Lascia grandissima libertà di scelta il dress code Casual che consente di vestirsi come si vuole, anche in modo casual. Via libera a t-shirt, polo e pantaloni sportivi e ammessi persino i jeans.

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche

Style

Mr Porter presenta Italian Masters

Mr Porter, la celebre piattaforma online dedicata allo stile maschile, ha collaborato con 25 manifatture italiane per realizzare una collezione che è un inno al nostro paese.