Uomini

Istanbul Fashion Week, il best of dalle passerelle

di Marco Dellassette - 21 Settembre 2018

Una location unica, più di trenta rappresentazioni. Ecco il meglio visto sulle passerelle della Istanbul Fashion Week

Sempre più soventi le critiche all’organizzazione delle settimane della moda, dispersivi e time consuming gli infiniti tragitti tra le location che ospitano sfilate e presentazioni.

I rumors sono di raggruppare gli show in un’unica sede, un hub che permetta agli addetti ai lavori di ottimizzare tempi e lavoro.

La Mercedes-Benz Fashion Week di Istanbul, una delle città più trafficate al mondo, si svolge esattamente così.

Fuori discussione l'utilizzo di palazzi storici, musei e residenze d’epoca come location. La soluzione, qui, è l'utilizzo di un’unica struttura

Il moderno e polifunzionale Zorlu Center, un insieme di mall, aree verdi e grattacieli, realizzato nel 2013 dai pluripremiati studi di architettura Emre Arolat e Tabanlıoğlu, ospita le collezioni degli stilisti turchi per la Primavera Estate 2019.

Il calendario è ricco di appuntamenti, oltre trenta sfilate, presentazioni e showroom visit suddivisi in quattro giorni. Il melting pot culturale tra Europa ed Asia si riversarsa nelle collezioni di degli stilisti Turchi, tra talenti affermati e giovani studenti desiderosi di ritagliarsi uno spazio nell’industria.

I riferimenti costanti e più comuni sono l’heritage e il background culturale del Paese, un’eleganza classica e passè che non sempre riesce a stupire. 

Alcuni designer, invece, riescono a distinguersi con proposte inaspettate e moderne, mix-and-match di tessuti pregiati con fibre sintetiche, tagli minimali, tinte ricercate e lavorazioni d’avanguardia, influenzati dall’estetica underground-street del Nord Europa e dalla raffinatezza francese.

La situazione economica del Paese è vacillante, ma contrapposta ad un forte senso di appartenenza di creativi ed imprenditori, che, supportati da istituzioni come la iHKiB, Istanbul Apparel Exporters’ Association, stanno permettendo lo sviluppo di un’industria che potrebbe competere con i grandi colossi mondiali di Europa e America.

Vedi anche