Uomini

Pitti Uomo giugno 2019: l’abbigliamento formale per la prossima estate

di Silvia Perego - 10 Giugno 2019

Tessuti leggeri dalle tinte naturali creano giacche doppiopetto sfoderate e pantaloni che prediligono le silhouette morbide: a Pitti Immagine Uomo 96, il nuovo abbigliamento formale per l’estate 2020

Le regole dell’abito formale maschile cambiano e si mescolano continuamente. Ma una cosa è evidente, tra le novità per l’estate 2020 presentate a Firenze durante la 96esima edizione di Pitti Immagine Uomo: non si può prescindere dalla tradizione sartoriale italiana e dall’attenzione ai dettagli, anche per quelli più nascosti.

Leggi anche: A Firenze, Pitti Uomo 96 e le nuove tendenze della moda maschile.

Un nuovo concetto di classico, quindi, si esprime attraverso capi che diventano performanti e soprattutto confortevoli, per rispondere alle esigenze di uomini sempre più dinamici. Spazio, quindi, a blazer e doppiopetto che, non solo sono sfoderati e destrutturati, prodotti con filati naturali, come cotone, seta e lino, la più resistente e antica delle fibre, ma sono anche realizzati con materiali tecnici estremamente leggeri, tessuti in nylon, ritorti, elasticizzati, in grado di accompagnare i movimenti. 

Silhouette minimali e dettagli sartoriali creano cinque tasche e pantaloni chinos dalla vestibilità rilassata che si abbinano a camice oxford e maglie in cotone a costa inglese. Anche il jeans si trasforma da "icona da strada" a capo sartoriale e punta sulla personalizzazione: all’interno fodere a scelta rivestono tutte le cuciture, all'esterno innovative lavorazioni effetto used o speciali tinture blu e nero, che ricordano i denim dei classici worker americani.

Le cromie della terra compongono una palette delicata e avvolgente che fa risaltare la matericità dei tessuti: dai toni più tenui del beige, dell’ocra e del khaki, passando per le infinite sfumature di blu, colore protagonista della prossima estateAccanto al tinta unita, anche fantasie tartan, pied de poule e check, stampe disegnate a mano e freschi di lana colorati per le occasioni più formali. 

Anche in Fortezza da Basso l'attenzione si concentra sulla sostenibilità, così nascono capsule di capi in tessuti ottenuti da cicli produttivi eco certificati oppure fodere e accessori esclusivamente green.

A completare l'abbigliamento formale ci pensano gli accessori, che costituiscono l’elemento fondamentale per definire ogni stile. Le novità presentate a Pitti Immagine Uomo 96 includono scarpe, borse e zaini, compagni versatili per tutte le occasioni grazie a materiali pregiati, a lavorazioni artigianali e alla leggerezza delle costruzioni. A cui si aggiungno anche calze e cravatte in limited edition, che sempre di più catturano l'attenzione all'interno del guardaroba maschile.

Vedi anche