Four Seasons Resort Maldives at Landaa Giraavaru, dove ritrovare il naturale benessere

Four Seasons Resort Maldives at Landaa Giraavaru, dove ritrovare il naturale benessere

di Digital Team

In perfetta sintonia con la natura, questo resort nel cuore delle Maldive è un’isola privata con una spa ayurvedica e un centro di ricerca marina all’avanguardia: il luogo perfetto dove ritrovare il benessere della mente, del corpo e dello spirito.

A nord di Malé, nell'atollo di Baa, una riserva mondiale della biosfera protetta dall'UNESCO che attira squali balena, tartarughe marine e il più grande raduno di mante del mondo, sorge il Four Seasons Resort Maldives at Landaa Giraavaru. Inaugurato nel 2006, questo resort occupa i 18 acri dell’isola di Landaa Giraavaru (il cui nome significa letteralmente “sabbie mobili” e “pesci pappagallo”), ha una spa ayurvedica, un centro di ricerca marina all'avanguardia, quattro ristoranti e ville sulla spiaggia o su palafitte affacciate sull'Oceano Indiano.

Arrivando a bordo di un idrovolante, si resta subito affascinati da questo paradiso naturale che accoglie un progetto di architettura unico, creato rispettando tutti i criteri architettonici maldiviani, dai tradizionali tetti di paglia fino all’impiego di pietra corallina per decorare i muri esterni. Tra la vegetazione rigogliosa e l'abbagliante sabbia bianca, si distinguono 103 unità abitative: oceanfront bungalow, beach villa e water villa, oasi private dotate di tutti i comfort, con arredi contemporanei, ampi spazi sia all’interno che all’esterno e un accesso privato alla spiaggia o direttamente alla laguna turchese.

Sia in termini di ambiente, sia in termini culinari ogni palato viene soddisfatto: dal Blu Beach Club, che serve piatti italiani a base di ingredienti freschi e semplici, all’adiacente Sunset Bar, aperto tutto il giorno per sorseggiare cocco fresco, succhi di frutta e cocktail tropicali preparati al momento in piscina. E ancora le grigliate libanesi e le specialità nordafricane del Al Barakat oppure i piatti asiatici del Caffè Laanda, con vista sull’orizzonte infinito.

Ma il cuore del Four Seasons Landaa Giraavaru, è la Ayurma SPA, un centro benessere che si estende per 2,5 acri, con 10 padiglioni separati, quattro sull'acqua e sei circondati da rigogliosi giardini. Ayurveda, Yoga, Naturopatia e Benessere sono i pilastri della filosofia della SPA, che celebra la Natura come fonte del benessere primario del corpo umano. Un'oasi olistica, dove la millenaria tradizione ayurvedica convive con massaggi rigeneranti e innovative terapie di bellezza non invasive. Da non perdere il programma ayurvedico personalizzato, una serie di cinque trattamenti per la disintossicazione e la purificazione dell’organismo, e una lezione di AntiGravity Yoga (a testa in giù), che vi aiuterà ad ottenere il giusto grado di equilibrio e allineamento per il vostro corpo. Oppure raggiungete una radura privata nella giungla per il rituale Om Supti Night Spa, dove un bagno al chiaro di luna e un trattamento con oli profumati vi aiuteranno a calmare il sistema nervoso, rilassare la spina dorsale e ridurre il livello di stress, facendovi scivolare in un quieto e profondo stato meditativo.

Tra le nuove attività proposte dal resort, imperdibili le crociere del Four Seasons Explorer, un viaggio di tre notti a bordo di un superyacht privato attraverso la Riserva della Biosfera UNESCO dell’Atollo di Baa per godere di paesaggi ed esperienze oceaniche uniche. Da novembre a maggio, l’attenzione è riservata alla scoperta delle meraviglie dei cinque atolli tra Landaa Giraavaru e Four Seasons Resort Kuda Hura. Durante la crociera “Winter of Wonders” si esplorano i fondali marini in tutta la loro bellezza: dalle grotte con soffitti di corallo, ai canyon e le baie di Malé, fino alle immersioni con gli squali e lo snorkeling lungo le remote barriere coralline, alla scoperta dei profondi tesori del mare.

Immancabile anche una visita al Marine Discovery Center, inaugurato nel 1998, un centro interattivo di ricerca ed educazione che si dedica alla conservazione dell’ecosistema marino locale e globale. Qui un team composto da 10 esperti biologi, i Marine Savers, si prende cura delle tartarughe marine, delle mante e dell’intera fauna autoctona: dai delfini, alle tartarughe alla salute e propagazione della barriera corallina.