Viaggi

In vacanza sul Lago d’Orta

di Carla Brazzoli - 11 Luglio 2019

Nell’Alto Piemonte, sulla costa occidentale del lago, si trova Pella, un paese ricco di storia e di pace che ospita un piccolo boutique hotel, Casa Fantini/Lake Time, punto di partenza ideale per andare alla scoperta del territorio

Il Lago d’Orta è un gioello piemontese. Uno specchio d’acqua piccolo (13,4 km di lunghezza e 2,5 km di larghezza) ma ricco di fascino e romanticismo, con coste pittoresche e borghi antichi che si affacciano sulle sue acque tranquille.

La maggior parte degli hotel della zona sono concentrati a Orta San Giulio e dintorni, ovvero la zona più conosciuta e frequentata dai turisti, ma basta spostarsi sulla sponda occidentale del lago per imbattersi nel tranquillo villaggio di Pella (Novara), un paese traboccante di storia con meno di 1.000 abitanti. Qui, incastonato in un angolo incantato, si trova CasaFantini/Lake Time, un boutique hotel di solo 11 stanze molto amato da chi desidera staccare dai ritmi frenetici della città e vuole trascorre del tempo di qualità a contatto diretto con la natura.

Lontano dalla folla dei turisti e a pochi passi dal lungolago, a Casa Fantini/Lake time si prova la sensazione di essere nella propria casa di vacanza, un luogo intimo in cui ogni particolare è stato scelto per creare un’atmosfera familiare nel rispetto dell’ambiente circostante. Ecco allora le pareti in pietra a vista, i tavoli rustici in legno, le grandi piante in vaso, gli scaffali con oggetti e utensili per la cucina e le finestre con vetrate a tutt’altezza per immergersi nel verde del giardino e lasciare spaziare lo sguardo verso i dintorni verdeggianti del lago e sulla bellissima isola di San Giulio.

L’accoglienza, l’ospitalità fatta di piccole attenzioni verso gli ospiti e la ristorazione sono tratti caratteristici di Daniela Fantini, la padrona di casa, che ha affidato il progetto architettonico dell’hotel allo studio Lissoni Architettura Milano. Le camere, moderne e accoglienti, hanno tutte balconi o terrazze con vista mentre nel bagno le docce sono dotate di hammam e cromoterapia. Per garantire l’assoluta privacy, su richiesta i trattamenti estetici vengono fatti in camera da una terapista specializzata nel metodo Comfort Zone.

Lago d'Orta: cosa fare

La signora Fantini è spesso nella proprietà per salutare i clienti e condividere i suoi suggerimenti personali su cosa vedere e cosa fare. L’albergo infatti organizza ogni tipo di attività su misura per chi desidera andare alla scoperta del lago e del territorio circostante percorrendo itinerari poco battuti o per chi vuole vivere esperienze uniche.
Eccone alcune:

Alla scoperta del borgo medievale di Orta S.Giulio e dell’isola San Giulio con una guida esperta che conduce in angoli nascosti e racconta storie e curiosità del luogo.

Tra i boschi e i borghi sopra il lago alle spalle di Casa Fantini con una guida naturalistica per arrivare a Egro presso l’antica dimora dei nonni Fantini.

A passeggio con il fotografo Walter Zerla per imparare a cogliere con l’obiettivo luci e riflessi del lago.

Nei vigneti delle colline novaresi per degustare il nebbiolo e assaggiare i prodotti tipici dell’Alto Piemonte.

Nel laboratorio di una famiglia artigiana che da tre generazioni continua la tradizione delle calzature metodo Goodyear per assistere alla realizzazione di una scarpa su misura.

A pesca con un esperto pescatore locale che, con la sua imbarcazione, conduce in un’esclusiva battuta di pesca.

Pedalata intorno al lago con una bici elettrica attraversando borghi antichi per poi pranzare al sacco con vista mozzafiato alla Croce del Barro.

Vedi anche