Norvegia, per un’insolita sauna
GreenBoats

Norvegia, per un’insolita sauna

di Antonella Tereo

Una sauna in Norvegia sembra scontata? Allora ecco i luoghi più incredibili per praticare il tradizionale caldo rito toccasana, là dove il freddo punge davvero

Molto presto si tornerà a viaggiare e, se è vero che al benessere di darà più importanza, allora meglio scovare ed annotarsi i luoghi dove i local rituals del Paese nordico interpreteranno meglio questa nuova tendenza.

Oslo, un porto di sorprese

La location non è quella che ci si aspetta, andando per altro nel cuore del porto della città più grande del Paese.

Eppure proprio qui, due opzioni sono davvero fuori dal comune.
Su una terrazza in legno con panche e camino si crea un’atmosfera intima “sotto le volte nordiche” – volendo, anche del tutto riservate - per ospiti esigenti e desiderosi di totale privacy.

Essendo parte integrante della tradizione locale, l’antico rituale si accompagna spesso ad altro.
Così nel centro che ospita questa soluzione si possono trovare diversivi per il benessere della mente, oltre che per il corpo: nella costruzione a piramide ('hesjer') che sorge vicino al teatro dell'Opera c’è infatti un centro culturale polifunzionale.

E potrebbe capitare dentro la sauna di assaggiare anche qualche stuzzichino o avere bevande, presentando artisti o inaugurando conferenze, mentre si eliminano tossine al cospetto della capitale.

GreenBoats
Sauna Galleggiante

Per chi ama lo sport

Alla fine nessuno resiste ai bagni ghiacciati, specie dallo scorso autunno, quando è iniziata la mania di godersi una sauna galleggiante (anche a bordo di piccole barche appositamente organizzate) che, fra calde esperienze e gelidi tuffi all’esterno, permette di caricare le proprie batterie in modo naturale ed insolito.

La novità che si è aggiunta è poi l’esperienza termale - con qualche brivido in più in senso letterale - con le vasche esterne idromassaggio, anch’esse on the water. Una novità per chi sfida i benefici choc termici e vuole immergersi fra le bolle open air nel fiordo di Oslo.

Ma se non bastasse a calmare l’adrenalina, sono sempre pronti un paddle o il kayak per raggiungere Aker Brygge – il lungomare della movida più frizzante della città - o scivolare più lontano, verso le isole di Hovedøya, Lindøya e Gressholmen.

GreenBoats
Una sauna con tramonto nel porto di Oslo

Tutti ad “essiccare” a Tromsø

Molto simile ad un tradizionale stendino per far essiccare il merluzzo, come si usa da queste parti: il concept è più o meno lo stesso dietro all’idea della sauna di Pust, dalla verve accattivante sin dalla forma e che ricalca la tradizionale culinaria usanza del posto.

Non peccando però certo in architettura – quella nordica è da sempre rinomata, come potrebbe essere da meno proprio in questo caso? - la sauna tipica norvegese (o “badstu”) di questo tipo si trova proprio nel cuore del porto di Tromsø.

Disponibile tutto l'anno, è il giusto spazio per respirare aria buona e avere la miglior vista delle montagne circostanti, immersi nella natura e, al tempo stesso, nella più grande città della Norvegia settentrionale.

Pust.io
Pust Tromso

Svalbard, sotto l’aurora

Senza dubbio fra le più affascinanti, le Isole Svalbard non mancano di saune ad hoc, a metà strada tra la Norvegia continentale e il North Pole.

La soluzione è quindi gustarsele con la proposta più esclusiva, nel porto di Longyearbyen, isoletta dell’arcipelago estremo dove l’esperienza si completa (ad onor del vero) partecipando al rito del 'Polar Bears'.

In soldoni, si affrontano le gelide ma tonificanti nuotate fredde nell'acqua attorno, prima di tornare nella sauna costruita con i legni delle miniere di Svea ed altri materiali recuperati nel villaggio locale da vecchi edifici consumati dal tempo e dalle intemperie.

Morale? Riuscire a resistere, come veri orsi polari.

Visitsvalbard.com
Svalbard Sauna

Lofoten, la magia in un cilindro

Raggiunto il luogo già leggendario, la soddisfazione di godersi l’aurora boreale molti mesi all’anno si aggiunge a quella di avere (specie in questo periodo) la sauna per sole 4 persone al massimo.

Hov´s sauna sorge su una spiaggia di sabbia fine e vista mare (ideale per un tuffo a fine sessione).
Ma giunti fin qui, non solo la forma della location - cilindrica - sarà una sorpresa.

La particolare sauna è infatti una delle attività di un vero e proprio maneggio che conta 50 cavalli d’origine islandese e due pony shetland, un vero guinness specie da quelle parti.

Un luogo quasi vintage quanto autentico, fondato negli anni ’50 in una terra già suggestiva, ritrovo esclusivo di veri appassionati e ancora lontano dai soliti circuiti.

Adéla Jiroutová
Hov Sauna