Viaggi

Cefalù, meta ideale nei mesi invernali

di Carla Brazzoli - 18 Novembre 2019

In Sicilia, dove il clima è mite tutto l’anno (anche durante le vacanze natalizie) per vivere in relax questo antico borgo marinaro. Base ideale per visitarlo e per andare alla scoperta della costa settentrionale dell’isola è il nuovo luxury resort Club Med Cefalù

Affollatissima in estate, la Sicilia dà il meglio di sé fuori stagione. E’ proprio in questo periodo che si riesce ad andare alla scoperta dei numerosi siti e borghi ricchi di storia. Lontano dai flussi turistici estivi e con il clima perfetto, sempre mite e soleggiato anche nei mesi invernali, si riesce a immergersi nella cultura, nelle tradizioni, nella varietà enogastronomica dei suoi numerosi antichi borghi.   

Tra questi, uno dei più suggestivi è Cefalù, splendidà città normanna sulla costa settentrionale della Sicilia: gettonatissima meta turistica e balneare in estate, fuori stagione è possibile visitarla con i ritmi giusti, mentre nel periodo natalizio gli addobbi di luci colorate diffondono una magica atmosfera con un effetto ancor più seducente.

Cefalù e il Club Med, un legame inscindibile

Per rendere la vacanza a Cefalù davvero indimenticabile bisogna soggiornare nel rinnovato ed esclusivo Club Med, il primo Resort Exclusive Collection del Mediterraneo, un cinque tridenti situato in posizione strategica: affacciato sul mare in cima a scogliere rocciose, con una vista mozzafiato sulla baia.

Per Cefalù il Club Med è un grande vanto: l’ha resa una città turistica famosa in tutto il mondo a partire dagli anni ’50, quando si chiamava “village Magique”, una sorta di grande campeggio costituito da tende, successivamente sostituite da capanne di paglia. Negli anni, e in seguito a vari ammodernamentii, Club Med ha attirato sempre più turisti internazionali e ha profondamente contribuito a inserire l’immagine di Cefalù tra le località più rinomate d’Italia, diventando meta di un turismo d’élite.
Il Club Med di Cefalù ha contribuito anche al cambiamento dei costumi, all’internazionalizzazione della sua immagine, allo scambio culturale e a sviluppare il sistema economico di questo suggestivo borgo che era ancora legato alle tradizionali attività della pesca e dell’agricoltura.

Nel giugno del 2018, dopo 13 anni dalla chiusura e un’importante ristrutturazione, il Club Med ha riaperto i battenti con l’obiettivo di tornare a essere una meta turistica d’eccellenza. Il nuovo luxury resort si estende su 14 ettari di macchia meditarranea e conta 304 stanze, 128 villette, 12 suite.

Sono molti i suoi punti di forza: il ristorante Il Palazzo Gourmet Lounge (situato nel vecchio palazzo del XVIII secolo) con menù firmato dallo chef stellato Andrea Berton, il ristorante La Rocca con splendida vista sulla cittadina di Cefalù, la spa con trattamenti Carita, la grande piscina a sfioro, i numerosi sport da praticare sotto la guida di G.O. specializzati e con attrezzarure all’avanguardia.

 

Cefalù: cosa fare, cosa vedere

Il Club Med Cefalù è la base di partenza ideale per andare alla scoperta del territorio, a piedi, a bordo di una Fiat 500 o di una Vespa. Ecco alcune attività ed escursioni organizzate dal resort per vivere esperienze a contatto con il paesaggio e la cultura siciliana.

Walking e Hiking 
Le escursioni in compagnia di guide esperte della scuola di walking e hiking (una delle proposte All Inclusive del resort) sono organizzate ogni giorno, per sei giorni a settimana, nella riserva naturale del Parco delle Madonie, patrimonio dell’umanità dell’Unesco. I percorsi, di diversa durata e difficoltà, permettono di immergersi nella natura, nella storia e nei sapori di questa zona che comprende 40mila ettari di paesaggi spettacolari, dalla costa nord a Pizzo Carbonara. 

In auto 
A bordo di una Fiat 500 si ripercorre il circuito del mitica Targa Florio, una delle più antiche gare automobilistiche al mondo che si è disputata dal 1906 al 1977 sulle strade siciliane, in particolare quelle tortuose che percorrono la catena montuosa delle Madonie. Durante il tragitto si fa tappa a Castelbuono, un antico borgo dove visitare la chiesa di Maria Santissima Assunta, la chiesa matrice vecchia che risale al XIV secolo.

In alternativa (e, volendo, a bordo di un minibus) è possibile optare per una destinazione molto diversa ma altrettanto suggestiva: la città di Tindari, per visitare il santuario della misteriosa vergine nera, e proseguire verso uno dei siti archeologici più importanti della Sicilia con il teatro greco. E' possibile anche fare una tappa per la degustazione di vini in un dominio che produce Mamertino DOC noto come il “vino dei guerrieri”.

In Vespa 
Si va alla scoperta dei quartieri più autentici di Palermo, Mondello e la Marina, e di Monreale con la sua famosa cattedrale, testimonianza d’arte normanna, bizantina e araba. Oppure si può puntare verso Corleone, villaggio dell’entroterra palermitano che ha dato origine ai santi e ai padrini. Essendo questa zona anche terra di vini, è possibile andare a visitare le cantine del Baglio di Planetto.

Natale e Capodanno
Durante le vacanze natalizie soggiornare al Club Med Cefalù diventa un’esperienza ancor più emozionante con l’arrivo al resort di Babbo Natale per la consegna dei doni ai più piccoli. La sera del 31 dicembre  invece si festeggia il nuovo anno con un ricco banchetto. 

Come arrivare

Cefalù si trova a circa 75 km dall'aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi. L'aeroporto è collegato alla stazione centrale di Palermo da frequenti treni e autobus. Dalla stazione di Palermo è possibile prendere un treno per Cefalù.

Vedi anche