Beauty

Ispirazione serie tv: lo stile di “Freud” per barba e capelli

di Eleonora Gionchi - 2 Aprile 2020

Corto, ma non troppo, al naturale ma strutturato, con barba che abbraccia il viso: lo stile di Robert Finster in Freud, da poco su Netflix, racconta l’uomo che verrà

Freud nella Vienna di fine ’800 e le tendenze maschili di Milano e Parigi per il prossimo inverno: cos’hanno in comune? Un taglio di capelli formale e curato. Sigmund Freud, interpretato dall’austriaco Robert Finster nella serie tv Freud targata Netflix, non solo esplora la psiche umana ma anche un look dal fascino d’altri tempi facile da copiare: riga laterale con capello spostato di lato. Il tocco in più? La folta barba, per accontentare anche i più tenaci hipster.

Freud 3.0

Classico senza tempo, la capigliatura di Robert Finster, alias il padre della psicanalisi, ricalca l’evergreen Slick Back, forse il taglio maschile più richiesto da intere generazioni perché molto versatile. Più o meno sfumato lateralmente, ha vissuto momenti di gloria fino all'apice negli anni Venti quando lo si sceglieva con la riga centrale rispetto a quelle laterali, che caratterizzano invece la chioma del protagonista della serie tv.

Visto anche sulle passerelle della prossima stagione, in particolare da Etro il cui hair styling era affidato a Davide Diodovich, questo stile lascia il capello morbido e molto naturale ma al tempo stesso è strutturato e disciplinato da prodotti di styling opachi che donano volume senza appesantire. Una nuova ode alla libertà e alla naturalezza insomma, come ha commentato anche lo stesso hair stylist di Etro.

Non solo capelli però, il giovane Freud è modello perfetto per chi alla barba proprio non sa rinunciare: né troppo lunga né troppo corta, è la classica Short Boxer Beard la cui lunghezza è di appena due dita e che abbraccia completamente il viso adattandosi perfettamente. Come curarla? Con pettine e forbici, così da dargli una regolata più o meno quotidianamente.

In gallery tutto l’occorrente.

Vedi anche

Uomini

Sebago with Baracuta

Un mocassino, una scarpa da barca, una giacca. Tre modelli-icona rivisitati per la primavera-estate 2020 secondo le estetiche dei due brand in una sintesi perfetta tra lavorazione artigianale e geometrie tartan.