Come sarà il 2023 dell’architettura internazionale?
Neoscape, Inc./© AMNH

Come sarà il 2023 dell’architettura internazionale?

di Digital Team

Una panoramica dell’architettura che verrà nel 2023, fra nuovi edifici, progettisti ed eventi di settore in arrivo.

Il 2022 dell'architettura internazionale non è stato un anno qualsiasi. L'effetto trainante del (discusso) campionato mondiale di calcio, appena disputato, ha concentrato l'attenzione mediatica globale sul Qatar. In previsione dell'appuntamento sportivo, l'offerta architettonica della capitale Doha si è estremamente arricchita e il processo non accenna a fermarsi. Nel 2023 si continuerà a parlare di architettura e Qatar grazie al Lusail Museum. Realizzato su progetto dello studio Herzog & de Meuron, sorgerà a Lusail City e ospiterà una vasta collezione di dipinti e opere d'arte orientalisti. Riflettori puntanti anche sulla Turchia, dove nel 2023 inaugurerà la rinnovata sede di Istanbul Modern, ovvero il primo museo di arte moderna e contemporanea del Paese, fondato nel 2004. In questo caso, l'edificio è stato progettato da Renzo Piano Building Workshop e si trova sul lungomare di Karaköy, dove il Bosforo e il Corno d'Oro si incontrano. Già a partire da febbraio 2023, si alzerà il sipario sul nuovo Museum of Art and Photography (MAP) di Bangalore, in India. Lo studio locale Mathew & Ghosh Architects ha elaborato una struttura espositiva di cinque piani, in cui sarà presentata una delle più grandi collezioni d'arte dell'intero subcontinenti indiano: a formarla oltre 18.000 opere, donate dal filantropo e collezionista Abhishek Poddar.

Una spettacolare architettura a New York nel 2023

Viaggiando idealmente dall'India agli Stati Uniti, fra gli edifici attesi nel 2023 merita senza dubbio la menzione il Richard Gilder Center for Science, Education, and Innovation, che a New York potenzierà l'offerta espositiva e didattica dello storico American Museum of Natural History. Sul nuovo centro, non lontano da Central Park, il sipario si alzerà già il 7 febbraio 2023, quando verrà svelata la sorprendente architettura progettata da Studio Gang. Guidato da Jeanne Gang, lo studio di fama internazionale ha curato un intervento che si estende per oltre 21mila mq, il cui obiettivo è 'accendere lo spirito di scoperta e invitare a esplorare'. Fra gli spazi più spettacolari del nuovo centro, che include ambienti per esperienze digitali immersive, un insettario e aule all'avanguardia per la formazione, c'è il Griffin Exploration Atrium la cui sinuosa architettura evoca un canyon naturale.

Kenneth C. Griffin Exploration Atrium. View from the fourth - floor bridge looking west toward Columbus Avenue and Theodore Roosevelt Park
Timothy Schenck/ © AMNH
Kenneth C. Griffin Exploration Atrium. View from the fourth - floor bridge looking west toward Columbus Avenue and Theodore Roosevelt Park

A Manchester aprirà l'attesa Factory International

L'attesa si protrarrà fino a giugno per varcare la soglia di un'architettura fra le più attese in Europa nel 2023. Nel cuore di Manchester entrerà in attività Factory International, il versatile maxi spazio culturale progettato da Office for Metropolitan Architecture (OMA). Sarà il primo grande edificio pubblico progettato dal celebre studio nel Regno Unito. Con una superficie di oltre 13.300 mq, l'edificio offrirà molteplici configurazioni e potrà ospitare opere d'arte anche di grandi dimensioni. Ultraflessibile, diverrà inoltre la sede permanente del Manchester International Festival (MIF), evento che chiama a raccolta in città artisti interdisciplinari di fama globale.

Conto alla rovescia per la Biennale di Architettura 2023

Nel 2023 l'architettura sarà, ancora una volta, protagonista a Venezia. Dal 20 maggio al 26 novembre la città lagunare ospiterà la 18. Mostra Internazionale di Architettura. Il titolo-tema di questa edizione è Il Laboratorio del Futuro, proposto ed elaborato dalla curatrice designata: l'architetta, docente di architettura e scrittrice Lesley Lokko, fondatrice nel 2020 ad Accra, in Ghana dell'African Futures Institute. E proprio il continente africano sarà protagonista del grande evento che riunisce la comunità architettonica globale: 'Siamo il continente più giovane del mondo, con un'età media pari alla metà di quella dell'Europa e degli Stati Uniti, e un di decennio più giovane dell'Asia. Siamo il continente con il più rapido tasso di urbanizzazione al mondo, con una crescita di quasi il 4% annuo. Questa crescita rapida e in gran parte non pianificata avviene generalmente a spese dell'ambiente e degli ecosistemi locali, il che ci pone di fronte al cambiamento climatico sia a livello regionale che planetario', ha dichiarato Lokko. Con riferimento alla mostra in arrivo, la curatrice ha inoltre affermato che la immagina 'come a una sorta di bottega artigiana, un laboratorio in cui architetti e professionisti provenienti da un ampio campo di discipline creative tracciano un percorso fatto di esempi tratti dalle loro attività contemporanee che il pubblico'.

A rappresentare l'Italia sarà Fosbury Architecture (F.A.). Si tratta di un collettivo di design e ricerca, fondato nel 2013 a Milano da Giacomo Ardesio (1987), Alessandro Bonizzoni (1988), Nicola Campri (1989), Claudia Mainardi (1987) e Veronica Caprino (1988), che è stato nominato curatore del Padiglione Italia dal MiC.

Lesley Lokko and Roberto Cicutto
Photo Jacopo Salvi - Courtesy of La Biennale di Venezia
Lesley Lokko and Roberto Cicutto

Il Serpentine Pavilion 2023 sarà opera di Lina Ghotmeh

A Londra la tradizione del Serpentine Pavilion, avviata nel 2000 con l'incarico a Zaha Hadid, proseguirà nel 2023 con l'architetta Lina Ghotmeh. Originaria del Libano e residente a Parigi, dove ha sede il suo studio Lina Ghotmeh — Architecture, la progettista realizzerà il 22° padiglione estivo temporaneo targato Serpentine Galleries. Ribattezzato À table, attraverso la sua struttura sarà un invito all'interazione umana e alla voglia di stare insieme, ispirato ai motivi e alle chiome degli alberi. E, come di consueto, si candida a divenire una delle architetture imperdibili del nuovo anno.

Serpentine Pavilion 2023 designed by Lina Ghotmeh — Architecture Design render, interior view
Photo © Lina Ghotmeh — Architecture Courtesy: Serpentine
Serpentine Pavilion 2023 designed by Lina Ghotmeh — Architecture Design render, interior view