Elodie,  prima artista femminile sulla copertina di Icon
Ph. Giampaolo Sgura

Elodie, prima artista femminile sulla copertina di Icon

di Redazione

Nel nuovo numero di Icon 65, tendenze, stili e novità dedicate al rapporto tra musica e moda.  Tra i personaggi di copertina Elodie, la cantante romana reduce dall’esperienza di co-conduzione della seconda serata del Festival di Sanremo. Ecco tutto quello che troverete sul prossimo numero in edicola dal 16 marzo.

«Io credo che le donne possano fare tutto tranquillamente, credendoci e ottenendo risultati, in tutti i campi. Se la mia storia serve a incoraggiare qualcun’altra, questo mi rende felice», sono le parole di Elodie, la prima artista femminile protagonista della copertina di Icon. La cantante italiana del momento il cui ultimo progetto discografico “This is Elodie” è l’album di un’artista donna più venduto nel 2020è stata scelta dal direttore Andrea Tenerani come volto d’eccezione di un numero interamente dedicato alla musica. Fotografata da Giampaolo Sgura e intervistata da Federico Sarica, editor-at-large di Icon, l'artista romana donna più ascoltata su Spotify Italia nel 2020, si racconta in esclusiva a pochi giorni dall’esperienza come co-conduttrice sul palco del Festival di Sanremo dove ha fatto emergere le sue doti di show woman. Dagli obiettivi raggiunti nella musica, più di 600 milioni di stream totali collezionati sulle piattaforme, oltre 850 mila copie vendute tra singoli e album e quasi 300 milioni di views ottenute su YouTube, ai prossimi progetti, alla relazione con il rapper Marracash.

Il nuovo numero di Icon, intitolato Pump up the volume!, è dedicato al racconto delle star di oggi e domani, alle nuove tendenze, ai grandi classici, ai volti emergenti e a quelli affermati, con particolare attenzione al rapporto indissolubile tra musica e moda.Tra i personaggi dello speciale music issue, in edicola dal 16 marzo, Kailand Morris, classe 2001, figlio di Steve Wonder, artista poliedrico in forte ascesa; Cody Simpson, cantante, attore, modello e ballerino australiano; Paul Klein, frontman della band di culto americana Lany. E ancora questo mese, per la sezione Cult: un’intervista a uno degli esordienti italiani più interessanti dell’anno, Venerus; tutto sul nuovo documentario dedicato a Britney Spears; un incontro con Thomas Costantin, artista e dj e un approfondimento sulla nuova sorprendente scena jazz londinese. Vi aspettiamo in edicola!