Uomini

Dolce&Gabbana: la collezione Alta Sartoria sfila a Sciacca

di Redazione - 7 Luglio 2019

Per la presentazione della collezione Alta Sartoria, gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana scelgono Sciacca. All’interno del Palazzo dei Gesuiti, la sfilata di Dolce&Gabbana rende omaggio ai miti e agli eroi della Grecia antica

I miti della Grecia antica sono stati la nostra fonte di ispirazione per i capi Alta Sartoria che presenteremo a Sciacca. Dichiarano i due stilisti

Zeus, Apollo, Dioniso, Poseidone, Ares, per citarne solo alcuni, sono stati ritratti, nel corso dei secoli, in meravigliosi capolavori: nella molteplicità di quelle forme abbiamo riscoperto l’unicità, esattamente come nella rappresentazione del reale abbiamo colto l’idea del Bello. La forza possente di quei corpi, il loro ego e le loro capacità intellettuali non smetteranno mai di esercitare il loro fascino sulla nostra immaginazione.

Racconta Andrea Tenerani, editor in chief di Icon:

La Sciacca antica era arredata da enormi tappeti pensati per accogliere gli ospiti fino al Palazzo dei Gesuiti. Il parroco della prima piccola Chiesa, Don Enzo, mi conduce all’interno del piccolo sacro gioiello. Oltre ai dipinti recuperati raffiguranti il Vecchio Testamento, anche una statua lignea di un Cristo mezzo bruciato, recuperato e incorniciato. Un'atmosfera magica, come i 135 look di Dolce&Gabbana  

Questo profondo attaccamento alla materia nella sua fisicità e al tempo stesso il suo superamento per arrivare all’assoluto, sono ancora oggi alla base di qualsiasi atto creativo. Un disegno, un abito, un gioiello, un dipinto o una scultura sopravviveranno allo scorrere del tempo, non solo perché ben fatti, ma per il patrimonio di valori condivisi che riusciranno a tramandare. E trascendendo le mode, si affermeranno come stile universale, che non conosce stagioni.

Vedi anche