Uomini

Speciale occhiali da sole, i nuovi modelli da uomo per l’estate 2020

di Annalisa Testa - 22 Aprile 2020

Dal defilè della moda maschile ai pezzi più di nicchia, che non tutti conoscono. Ecco quali occhiali da sole indossare in questa estate ormai alle porte.

La relazione tra occhi e sole è senza tempo. È tutto un rincorrersi e baciarsi, proteggersi e sfuggirsi. Lo sa bene Fendi che per la stagione in corso lancia la collezione Botanical Fendi (distribuita dal Gruppo Safilo) ispirata ad un mondo bucolico, a giardini segreti simboli di quel sofisticato rapporto tra uomo e natura.

Un'armonia sublime interpretata da modelli mascherina che mescolano design futuristico e dettagli geometrici: la silhouette presenta una lente singola impreziosita dall’iconico pattern Pequin specchiato all-over, stampato con un’innovativa tecnica tampografica.

La palette esplora calde tonalità naturali: grigio trasparente con terminali rosa e lente grigia, arancio con terminali marroni e lente oro, marrone trasparente con terminali verde scuro e lente marrone, milky green con terminali arancio e lente bronzo. Il modello è dotato di naselli regolabili e terminali delle aste in rubber.

Trait d’union degli occhiali da sole per l'estate 2020 è dunque il savoir faire italiano. I nuovi modelli sono realizzati in bio acetato made in Italy, con una base di cellulosa estratta dalle fibre del cotone e del legnopriva di sostanze chimiche tossiche, sono biodegradabili e riciclabile al 100%.

Le maison dell'occhialeria hanno lo sguardo rivolto al futuro, impegnandosi a incrementare le proprie iniziative nel campo della sostenibilità ambientale realizzando anche panni per la pulizia delle lenti in PET riciclato con bottiglie di plastica usate.

Le montature tartaruga ottagonali versione oversize sono ricavate da bottiglie di plastica PET raccolte in mare, mentre quelle in metallo utilizzano allumino riciclato.

Gli occhiali da sole dell'estate 2020 hanno ispirazioni Felliniane, forme sagomate e contrasti materici. Hanno dettagli vintage abbinati all'avanguardia delle lenti fotocromatiche. Rivisitano gli intramontabili modelli aviator oppure manifestano altissime performance di materiali hi tech. Le plastiche si fondono al metallo dando cosi vita anche a giochi cromatici tra superfici lucide e opache. 

La leggerezza è garantita dall'utilizzo di materie come il titanio liquido che riducono il peso dell'occhiale creando un gioco di luci e ombre.

Per i nostalgici ci sono poi i modelli disegnati da geometrie squadrate. Montature sottilissime e iper leggere che nemmeno si sentono addosso. Hanno lenti cognac o effetto degradè che rievocano certi modelli indossati dal jet set che popolava la Côte d'Azur ai tempi di Marcello Mastroianni.

È la volta delle mascherine, d'ispirazione cycling, dal design futuristico, con linee aerodinamiche e materiali avant-garde. Ovviamente, leggerissimi.  

Vedi anche