5 Hard Rock Cafè più famosi e originali al mondo
Gettyimages

5 Hard Rock Cafè più famosi e originali al mondo

di Rita Bossi

Da New York alle Hawaii, da Orlando (il più grande al mondo) a Roma, fino a Londra dove è nata la leggenda. Ecco i più originali HRC, piccoli musei della musica rock

C’è New York con quello in Time Square. Spicca Orlando, con la meravigliosa Cadillac al centro del locale, e poi c’è Londra dove tutto ebbe inizio. In ognuno di questi incredibili locali sono presenti cimeli dal valore indescrivibile. Dalle giacche di Ray Charles ed Elvis Presley ai pantaloni di pelle di Jim Morrison. E molto altro ancora…

Live music and dining in New York

Si trova all'interno del vecchio Paramount Theatre, nel cuore di Times Square a NY. Con più di 700 posti è uno dei più grandi Hard Rock Cafè al mondo, e ha maxischermi luminosi con i nomi delle band in cartello. All’interno si viene investiti da una parete di chitarre incastonate nel muro. È impossibile fare un passo senza imbattersi in un cimelio storico del rock: una giacca in cuoio da biker appartenuta ed autografata dai Ramones, un basso del 75' di John Entwistle degli Who, che ha registrato il primo assolo di basso della storia, la porta d'ingresso degli Abbey Road Studios, il più importante studio di registrazione del ventesimo secolo.

Il più grande del mondo a Orlando (USA)

Non è solo il luogo di Disney World, ma anche del più grande Hard Rock Cafè del mondo. Non è un caso che sia probabilmente anche il più spettacolare, con la sua architettura che imita il Colosseo. Situato all’interno degli Universal Studios ha la più grande collezione di oggetti musicali originali di tutta la catena, e una sala concerti da 3000 posti. All’interno una Cadillac rosa troneggia sul bar, mentre il soffitto richiama gli affreschi di tanti palazzi italiani con i angeli impersonati da leggende del rock. Fra i cimeli più importanti troviamo la giacca di James Brown e i famosi occhiali neri di Buddy Holly.

3 Londra
Gettyimages
Londra

A Londra il primo locale

Situato nelle vicinanze di Green Park, è quello dove è nata la leggenda. Qui nel 1970 venne fondato il primo di quello che sarebbe diventata una delle più importanti catene di ristorazione globale. Nel 1971 Eric Clapton regalò la propria chitarra a Tigrett, imitato poco dopo da Pete Townshend. Al suo interno, divanetti in velluto viola, beige e rossi si alternano a tavoli in legno laccato, in tipico stile english pub. Non è uno dei più belli, ma sicuramente il più storico. Si può ammirare la famosa chitarra Fender Lead II di Eric Clapton, la Fender Jazzmaster di Kurt Cobain, una delle chitarre di Jimi Hendrix, l’organetto dei Beatles, utilizzato per registrare “Lucy in the sky with diamond” e “All you need is love”, il bustino indossato da Madonna nel suo Ambition Tour oltre a moltissimi altri oggetti-strumenti che hanno fatto la storia della musica.

Hawaii style

E' uno dei primi luoghi ad avere un suo Hard Rock. Nonostante i quasi 30 anni di vita, rimane uno dei più suggestivi. Tanto vetro e legno per fare entrare la copiosa luce del sole che qui alle Hawaii splende per 270 giorni all’anno. Si può decidere di godersi un lauto pasto sulle verande dalla vista direttamente sul Pacifico, oppure di farsi travolgere dall’onda di chitarre elettriche che attraversa gli interni.

HRC Roma
Gettyimages
Hard Rock Cafè Roma

Il vero brunch americano nel cuore di Roma

Inaugurato nel 1998, il locale, nella stupenda città Eterna, ha un design davvero unico, con richiami all'architettura storica romana e un senso di classicità che crea un contrasto splendido con l’American Style del marchio. La location, al centro di Roma, è grande e ravvivata da tanta musica rock, con una comoda sala principale, dalla quale si possono ammirare reperti di storia musicale appesi alle pareti, una sala un po’ più piccola, adibita ad eventi. Tra le reliquie più importanti c'è un gilet indossato da Elvis Presley e un giaccone appartenuto a John Lennon dei Beatles.