Las Vegas durante il Ces 2018


Alla scoperta della capitale del divertimento per la fiera dell’elettronica di consumo, la manifestazione high tech più grande del mondo

di Alessandra Mattanza

Droni sorvolano il cielo sopra le mille luci di Las Vegas, con tutti i suoi hotel spettacolari che fanno da contorno lungo lo Strip. Simpatici robot accolgono, promettendo di diventare futuri assistenti… TV superfuturiste e macchine intelligenti, capaci di guidarsi da sole, occhieggiano dagli stand, mentre nuove apparecchiature di realtà virtuale promettono prodigi. Il Ces (Consumer Electronics Show), la fiera dell’elettronica di consumo, è uno dei momenti più importanti della capitale americana del divertimento, oltre che una vetrina della tecnologia contemporanea. E’ anche un’occasione per riscoprire i luoghi più alla moda, e tecnologici.

Al Ces conviene tenere d’occhio alcune novità, come la vettura “modulare” Snap di Rinspeed, il drone Surefly per due passeggeri per muoversi in città, uno speciale veicolo elettrico di Byton, sempre più “promettenti” smartphone, UJet, uno scooter “smart” che si piega a metà, il primo “divano smart al mondo” di Miliboo, il sistema Electron Wheel che pare elettrizzi la bicicletta in 30 secondi, Caveasy, una cantinetta smart, Kuri, un robot domestico, e ForwardX, che viene dalla Cina, ed è una valigia capace di seguire il proprietario in aeroporto o in stazione perfino, evitando ostacoli e persone grazie a una videocamera e a un sistema di intelligenza artificiale.

Per dormire, tra gli alberghi più moderni ci sono Aria Resort and Casino, SLS Las Vegas e W Las Vegas, il Delano, il Lucky Dragon, The LINQ Hotel and Casino, Vdara e, prediletto da uomini d’affari e imprenditori, è sempre il Four Seasons.

Molti i locali interessanti, da provare sono 8oz Korean Steak House and Bar, con squisite bistecche e barbecue coreano, il Black Tap Craft Burgers & Beer, che va di moda per i suoi All-American Burger o Greg Norman Burger, con ottima carne, Bavette’s Steakhouse & Bar, d’ispirazione francese e dove c’è spesso musica jazz dal vivo, il deli Canter’s Las Vegas.

Al momento, i bar più popolari  sono il Chandelier, uno splendore di cristallo, il Blue Martini, il Red Square, con suggestioni sovietiche, Minus 5, con tutto di ghiaccio, Vesper, splendore di design di velluto viola e cristalli, con cocktail d’autore, e Bond, con mixologist, dentro il Cosmopolitan hotel, Fizz dentro il Caesars Palace, Skyfall, che riprende il mito di James Bond, Gold Spike, un po’ vintage a Downtown, Rhumbar dentro The Mirage di ambiente moderno-caraibico.