Beauty

Come curare barba e baffi a casa: i consigli di Fabio Sarracino di Tonsor Club

di Eleonora Gionchi - 25 Marzo 2020

Barba e baffi necessitano di una cura costante e quotidiana. In pochi step, l’esperto spiega come averli sempre perfetti, luminosi e morbidi durante la quarantena.

In queste giornate di lockdown non bisogna dimenticare le esigenze di barba e baffi: in assenza del proprio barbiere di fiducia, è il momento perfetto per prendersene cura da soli ogni giorno. Idratazione è la parola d’ordine perché il nuovo stile di vita può causare un aumento della produzione sebacea e di forfora.

Iconmagazine.it ha intervistato Fabio Sarracino, Store Manager di Tonsor Club Missori a Milano, per alcuni suggerimenti sulla gestione quotidiana di barba e baffi, mentre sul profilo Instagram @tonsor_club_missori sono disponibili una serie di tutorial.

Come cambia la barba dopo tanti giorni al chiuso?
Lo stile di vita più “rilassato” di questi giorni e soprattutto la poca esposizione al sole causano un aumento della produzione di sebo e di forfora. Due quindi le parole chiave in queste giornate: igienizzazione con uno shampoo specifico e idratazione quotidiana così da mantenere la pelle perfettamente pulita e il pelo idratato così che sia sempre lucido, ben curato, nutrito e quindi di conseguenza morbido.

Rasatura a inizio o fine giornata?
Come sempre, il miglior momento è a inizio giornata, anche in questo periodo. La mattina la pelle è infatti più rilassata e riposata rispetto alla sera e questo è fondamentale: un viso stressato e stanco, infatti, porta a maggiori irritazioni e tagli.

Come regolarsi con il taglio?
Due semplici step: il primo, la pulizia della linea della barba, ovvero su guance e collo, con il rasoio. Il secondo è quello del labbro superiore da eseguire però con un paio di forbici specifiche.

Come avere una barba sempre morbida e luminosa?
Il primo passaggio è quello di pettinare la barba, così da eliminare lo sporco e i nodi; poi applicare un prodotto idratante specifico che può essere in olio, in balsamo liquido oppure solido. Infine, bisogna nuovamente spazzolare così da permettere al prodotto di distribuirsi perfettamente e di eliminare quello in eccesso.

Come iniziare?
Non c’è momento migliore per farsi crescere la barba perché si ha tempo e si può anche sperimentare. Primo passaggio è quello di far crescere naturalmente la barba per qualche giorno con l’accortezza di mantenerla però sempre idratata. Dopo all’incirca una decina di giorni, si può iniziare a dare la forma in base alla fisionomia del proprio viso e quindi a pulire le linee partendo sempre da collo e guance. Una volta trovata la propria forma, da lì in poi è necessaria una cura costante e quotidiana.

Vedi anche

Beauty

Una comunità

Un fotografo e i suoi volti qualunque. Con una passione in comune. Indovinate quale