Beauty

Balsamo, olio, shampoo: che prodotti usare per curare la propria barba

di Paolo Salerno - 16 aprile 2019

Oltre i pregiudizi di chi associava la barba alla trasandatezza: averne una richiede molta cura, e gesti quotidiani. Oltre alla capacità di districarsi – è il caso di dirlo – fra prodotti di natura molto diversa.

Tutto comincia con un po’ di peluria - più o meno rada, più o meno folta - a sottolineare il profilo del mento su, su fino alle guance, al collo e alla base dei capelli, sopra le gote.

Poi i peli si allungano, si arricciano e si infoltiscono, sostituendosi agli zigomi e svelando la forma delle labbra - che prima sembrava non esserci - il profilo della nuca e, per contrasto, la curva del collo, dritta e liscia, fino alla base del viso.

La barba svela i volti, ne reinventa i profili e li trasforma, facendo della bellezza maschile una questione di stile.

L’accessorio per eccellenza indossato da ogni uomo vive, oggi, un momento di grande successo: folta e lunga - o appena accennata, quasi lasciata crescere per caso - la barba è ormai immancabile dal nostro viso.

Richiede, però, qualche cura in più della semplice rasatura: un buon olio, un balsamo adatto e un provvidenziale shampoo.

Quali sono i prodotti per la cura della barba più adatti a ogni persona, e come sceglierli? Ecco quelli che non dovrebbero mai mancare dal vostro armadietto.

Olio da barba

Olio da barba: cos'è e quando usarlo

In grado di nutrire e ammorbidire, l’olio da barba è un’emulsione che si assorbe rapidamente, veloce da applicare e in grado di prevenire fastidiosi pruriti o esfoliazioni antiestetiche della pelle.

Poche gocce di questo olio da barba - in vendita in decine di varietà - e la vostra barba sarà meno crespa, più sana e curata, la pelle del viso correttamente idratata.

Olio da barba: quale comprare

Dipende, soprattutto dall’effetto che si vuole ottenere.

Per un’azione emolliente e ristrutturante DEPOT ha creato N° 403, un olio ammorbidente e leggermente profumato utile anche in fase di pre-rasatura (per disciplinare la peluria e rendere più semplice il lavoro delle lame) e per nutrire e rinvigorire grazie agli attivi che ne compongono la formula (estratti di mandorla, albicocca e jojoba) e alla vitamina E, antiossidante e anti radicalico.

Per avere una barba più folta e corposa ecco, invece, il Beard Oil di Modern Day Duke, dalla formulazione ricca di olio di Argan, in grado di favorire crescita e infoltimento garantendo una buona idratazione del viso. Caratteristica vincente del prodotto è inoltre la profumazione, con delle note agrumate acute e fresche, intense solo all’applicazione, poi più leggere e morbide.

Balsamo da barba

Balsamo da barba: cos'è e quando usarlo

Dal packaging simile alla cera per capelli, il balsamo per barba è - a differenza dell’olio - più corposo e resistente.

Dalla formulazione ricca di cera d’api, che ne permette la tenuta e la consistenza “solida”, si applica sciogliendolo tra le mani e passandolo sulla barba, così da idratarla (è, infatti, ideale per le barbe molto secche) e disciplinarla.

Ad assorbimento lento, va applicato su barbe già lunghe (a partire da 2-3 centimetri), dura l’intera giornata e garantisce ordine e tenuta alla vostra peluria.

Balsamo da barba: quale comprare

La Crema modellante di Acqua di Parma ha voluto per la sua formulazione estratti di rosmarino, limone e geranio. Dalla texture morbida, a lunghissima tenuta, non unge e si prenderà cura della vostra barba - media o lunga che sia - per l’intera giornata.

Beard & Stache Balm di ArtNaturals è pensato, invece, per le barbe più folte e per le pelli esigenti: composto da ingredienti naturali, arricchito con vitamine per nutrire pelle e peli, olio di Jojoba e di Argan proteggono l’epidermide da secchezza eccessiva e irritazioni. Da applicare al mattino, a barba asciutta.

Shampoo da barba

Shampoo di barba: cos'è e quando usarlo

Lo shampoo da barba è l’equivalente "solo per uomini" del più diffuso detergente per capelli, ma creato per la cute e i peli del viso, così da rispettarne il delicato equilibrio sebaceo e la struttura più corposa.

Gli shampoo per capelli sono, infatti, più aggressivi, così da rimuovere le sostanze oleose prodotte dalla cute che appesantiscono e “sporcano” i capelli; gli shampoo da barba, invece, rimuovono solo la giusta quantità di sebo, hanno profumazioni meno intense e garantiscono l’equilibrio corretto di nutrienti per la pelle e i peli del viso.

Shampoo da barba: quale comprare

Tra i molti in commercio - da scegliere in base alle proprie esigenze e abitudini di grooming - consigliamo senz’altro lo Shampoo per barba al pepe nero di Solomon’s Beard, non solo per l’inusuale ingrediente
speziato - che si amalgama perfettamente al profumo naturale della pelle - ma anche per la delicatezza della formulazione, adatta a lavaggi ripetuti e frequenti. È anallergico e privo di sostanze chimiche aggressive.

Per i cultori della musica anni Quaranta (la profumazione si ispira alla corrente jazz americana nata in quegli anni) Barber Mind propone BePop, arricchito da vitamina E e dalla formula total bio, pensato per detergere a fondo e lasciare una barba morbida, lucente, profumata. Arricchito di olio di Tsubaki - un estratto della Camelia - garantisce proprietà antirughe e antiossidanti, rinforzando le barriere protettive della pelle.

Vedi anche

Eventi

Icon 51 è in edicola

È dedicato allo sport il nuovo numero di Icon in edicola dal 9 maggio. Perché lo sport unisce salute, benessere e lusso. E definisce lo stile di un’epoca.