Hublot sceglie Daniel Arsham come nuovo ambassador

Hublot sceglie Daniel Arsham come nuovo ambassador

di Digital Team

Hublot ha scelto l’artista Daniel Arsham come nuovo ambassador del brand. Per celebrare la collaborazione, l’artista ha creato una meridiana temporanea di 20 metri a Zermatt, in Svizzera, che utilizza elementi naturali e riecheggia i codici di design di Hublot. L’opera sarà visibile solo dalla cima della montagna

La prestigiosa casa orologiera svizzera Hublot continua ad avere grandi ambizioni di innovazione nel settore, e per questo motivo ha scelto l'artista contemporaneo americano Daniel Arsham come suo nuovo ambasciatore. Conosciuto per le sue opere potenti in pittura, scultura, installazioni e cinema, Arsham ha spesso esplorato il concetto di tempo durante la sua carriera.

L'artista Daniel Arsham

Per celebrare la loro collaborazione, Arsham svelerà una meridiana temporanea di 20 metri nel paesaggio innevato di Zermatt, in Svizzera. L'installazione effimera, intitolata 'Light & Time', fonde in una forma di land art le radici della misurazione del tempo con la maestria dell’artigianato. Utilizzando elementi naturali, come il cristallo di quarzo, l'obelisco a forma di cristallo proietta l'ombra della lancetta centrale sulla neve, indicando l'ora man mano che il sole si sposta nel corso della giornata

Arsham ha unito forma e funzione, creando la meridiana dagli elementi naturali delle Alpi svizzere. In questo modo, neve e luce si combinano per collegare l’universo cristallizzato dell’artista con il retaggio e la storia dell'artigianato orologiero svizzero di Hublot. L'installazione riecheggia i codici del design di Hublot, integrando elementi ricorrenti come le famose viti che fissano la lunetta del Big Bang.

L'opera sarà visibile solo dalla cima della montagna e gli appassionati di arte dovranno utilizzare gli impianti di risalita di Zermatt per vederla. La collaborazione tra Hublot e Arsham dimostra come l'unione tra arte e artigianato possa portare alla creazione di opere sorprendenti e al contempo funzionali, evidenziando come la misurazione del tempo possa essere vista come un'arte.