Dolomiti Paganella: 8 esperienze slow
GettyImages

Dolomiti Paganella: 8 esperienze slow

di Rita Bossi

Weekend a tutto sport, passeggiate e relax in spa. Benvenuti sull’Altopiano della Paganella, nella natura incontaminata delle Dolomiti di Brenta

Il 74% dei traveller hanno sempre più una maggiore attenzione alla sostenibilità e compiono scelte più consapevoli quando si tratta di andare alla scoperta di nuovi luoghi. Ciò riconferma tra i trend del 2022 lo Slow Tourism, o “turismo lento”: un’esperienza di viaggio più consapevole, lontana dai ritmi frenetici della vita quotidiana, che mette al primo posto la bellezza delle piccole cose, la scoperta delle tradizioni locali, il rispetto dell’ambiente e della destinazione. Una filosofia, questa, che va a braccetto con quella del territorio di Dolomiti Paganella, da sempre attento alla sostenibilità in ogni sua forma e meta ideale per il turista che desidera viaggiare ecofriendly. Ecco allora 8 esperienze slow in questo territorio bellissimo da vedere ai piedi delle Dolomiti di Brenta.

Passeggiate nel Parco del Respiro

Rallentare. Spegnere computer e smartphone per qualche giorno e allinearsi con i ritmi della natura. Respirando aria pura e ascoltando “i rumori” del bosco. Senza fretta. Questo è il senso di una soggiorno detox. Forest Bathing, letteralmente “bagno nella foresta” è una pratica di rigenerazione fisica e mentale che consiste nel passeggiare tra i boschi, nel verde della natura, tree hugging. Un vero toccasana per mente e corpo. E dove si può fare? Al Parco del Respiro (Fai della Paganella), unico in Europa con grandi faggi che rilasciano sostanze aromatiche che procurano un effetto benefico, rinforzando il sistema immunitario e abbassando la pressione cardiaca. Un’esperienza da vivere accompagnati da esperti del territorio.

1 Forest Bathing
Tommaso Pini
Parco del Respiro

Rifugi gourmand sulle Dolomiti

L'esperienza unica, vera, per chi ama le cime e il buon cibo, è quella dei rifugi-gourmet. Il piacere di gustare un buon piatto della cucina trentina, ai piedi della montagna, sotto un cielo pieno di stelle che incorniciano le Dolomiti di Brenta. La cena in rifugio al chiaro di luna è una delle esperienze da regalarsi, che migliora l'umore. La magia dura tutto l’anno: in estate, quando le temperature più miti permettono di stare anche all’aperto, e in inverno quando la neve brilla sotto la luce riflessa della luna.

GettyImages

Wine experiences nelle cantine

La Piana Rotaliana Königsberg è uno degli angoli della regione perfetto per la coltivazione della vite e dove nascono vini da leggenda come il Teroldego Rotaliano Doc, unico e molto amato. Qui, tra distillerie e cantine, le esperienze per provare in prima persona i prodotti del territorio non mancano: non solo degustazioni, ma anche wine trekking, appuntamenti wine & music, brunch all’aperto o apericena.

Dolomiti Paganella
Klinger
Tra i vigneti

Giornate detox

Un massaggio rilassante, o energizzante, un bagno in acque termali, un trattamento detossinante o un peeling esfoliante. Il tutto con gli occhi puntati su panorami da favola. Nelle Spa del territorio è possibile lasciarsi andare al piacere di tutti i sensi. Un trattamento con vista, tra le Dolomiti o sul lago di Molveno, è un momento da godere in pieno che gli amanti della natura più autentica e incontaminata sapranno cogliere. Tante le strutture che offrono benessere, come l’ACQUA in Acquapark Wellness & Spa di Andalo, che con la sua esclusiva spa nordica è aperto tutto l’anno e Dolomia Wellness sulle rive del lago.

4 Spa
GettyImages
Relax in acque termali

Trekking sull’altopiano

Camminare a passo lento sul sentiero, dove il silenzio è rotto dai passi che attraversano un paesaggio da fiaba, che cambia ad ogni metro, man mano che si raggiunge quota e l'orizzonte si estende. Sono davvero numerose le possibilità di compiere escursioni e trekking. Non serve essere degli expert walkers ma con un normale allenamento si può raggiungere la maggior parte dei rifugi. Da fare Cima Paganella che offre una vista sconfinata sul Trentino Alto-Adige, il percorso che porta alla Croce di Fai della Paganella sul Monte Fausior, o l’Altopiano di Pradel, un’area a 1.367 metri d’altezza e raggiungibile anche da Andalo.

5 Trekking
GettyImages
Trekking sull'Altopiano

Scoprire uno dei “Borghi più belli d’Italia”

San Lorenzo Dorsino è un piccolo paese con viuzze acciottolate e antiche dimore rurali, che racchiude antichissime tradizioni. L’architettura delle vecchie case di pietra e legno racconta la vita contadina di un tempo, quando le giornate erano scandite dal sorgere del sole e dai rintocchi delle campane. Simbolo del comune è la Ciuìga il tipico salame del posto, oggi presidio Slow Food al quale in autunno si dedica una vera e propria festa. Unico e inconfondibile, questo salame con le rape è una vera prelibatezza.

6 San Lorenzo
Joe Barba Arch. TN Marketing
Borgo San Lorenzo Dorsino

Pic nic in riva al lago

Il lago di Nembia, il Parco Andalo Life e il lago di Molveno — con la sua spiaggia considerata una delle più belle della regione — sono i luoghi ideali per un picnic nel verde circondati dalle Dolomiti. Grazie alle aree attrezzate e ai numerosi servizi, ai punti ristoro e alle aree ecologiche, l’esperienza si può vivere nel pieno rispetto della natura.

7 Pic nic in riva al lago
Dolomiti Paganella
Lago di Nembia

Folklore e sagre da non perdere

Una bella abitudine quella di andare in giro per borghi e paesi a mangiare specialità. Buon cibo, storia e tradizioni si incontrano nelle numerose feste e sagre locali che ravvivano il territorio della Paganella tutto l’anno. Tra queste, famosissima la Sagra della Ciuìga, dedicata all’insaccato tipico di San Lorenzo, la Luianeada, la competizione gastronomica dedicata alla migliore luganega di Fai della Paganella, la Sagra del Fungo e la Festa di San Rocco di metà agosto, un appuntamento immancabile per tutto il territorio che si conclude con un suggestivo spettacolo pirotecnico ai piedi delle Dolomiti.

8 S Lorenzo
Dolomiti Paganella
La Ciuìga, specialità tipica di San Lorenzo