Best of 2018: il meglio del beauty maschile


Dal grooming alle fragranze fino allo skincare, quest’anno hanno dominato tra le tendenze beauty la voglia di leggerezza e l’utilizzo di ingredienti naturali e bio

di Eleonora Gionchi

Nel 2018 le parole d’ordine nel mondo della bellezza maschile sono state: freschezza, bio e voglia di una maggiore naturalezza. Per cominciare, nelle nuove fragranze hanno prevalso note olfattive più frizzanti e insolite, legate soprattutto al mondo floreale e fruttifero. Per quanto riguarda i trend in fatto di capelli, poi, la scelta si è orientata verso tagli meno impostati e più naturali, mentre, nelle novità skincare l'attenzione si è concentrata su ingredienti green e biologici. Ecco un breve riassunto delle tendenze beauty uomo dell'anno passato:

Best of Profumi: gli ingredienti
Limone
Simbolo di tutti gli agrumi, quest’anno il limone ha dominato le piramidi olfattive di molte creazioni. Aspro, frizzante, è immediatamente associato al Mediterraneo e quindi a quella sensazione di leggerezza che si prova durante una vacanza al mare. Lo si esalta con tutti gli altri frutti della stessa famiglia, mandarino in primis, ma anche pompelmo, arancio e bergamotto. La qualità preferita dai nasi? Quella di Sicilia e subito la mente inizia a volar via!

Rosa
Sdoganata dagli uomini arabi da diverso tempo, anche da noi la rosa si conferma essere un ingredienti adatto al mondo maschile. Elegante, di carattere ma non invadente, è spesso affiancata dai muschi e dal vetiver, oltre che dalla cannella e dal patchouli. Estremamente trasversale, è presente anche nello skincare grazie alle sue proprietà emollienti. Perché sceglierla? Secondo l’aromacologia perché dona buon umore.

Fiori e frutti
Tulipano, geranio, violetta, mela, pera: più che piramidi olfattive, veri e propri erbari ispirati alla primavera. Nascono mix contrastanti, delicati ma con un tocco di briosità, grazie a note fruttate chiare (così chiamate per il loro colore della polpa) ma soprattutto per il senso di ottimismo che infondono. Ed è stato questo tra i maggiori trend nella profumeria del 2018: donare allegria e spensieratezza con una semplice spruzzata.

Best of Skincare e Bodycare
Green
Organic, green, bio, cruelty free: quanti modi ci sono per dire che, ormai, anche il mondo del beauty, grooming compreso, è attento all’ambiente e rispetta gli animali? Dai prodotti di detersione a quelli di rasatura, gli ingredienti sono quasi completamente naturali, ricchi di proprietà che si prendono cura della pelle.

Alghe
Sono state tra gli ingredienti chiave del 2018, sia nella cosmesi maschile che in quella femminile, perché i loro numerosi benefici sono trasversali. Primo su tutti, quello di combattere le rughe e i segni del tempo, grazie alle loro proprietà intrinseche che in natura le rendono resistenti alle condizioni climatiche più avverse. Nei prodotti, non sono utilizzate infatti solo quelle marine, ma anche le boreali, proveniente cioè dalle profondità dei mari polari, e quelle delle nevi.

High tech
I tools di quest’anno? Di ultima generazioni, adatti alle pelli più sensibili, che aiutano a pulire in profondità l’epidermide ma anche a ringiovanirla o a potenziare l’effetto delle creme. Dal mondo femminile a quello maschile il passo è stato breve; manuali o elettrici rappresentano il futuro della cosmesi.

Best of Capelli
Tagli non tagli
Come aveva consigliato David Mallett, hair stylist di fama internazionale, i look maschili del 2018 sarebbero stati all’insegna della naturalezza. E così è stato. Tagli-non-tagli, come li ha definiti lui stesso, leggermente spettinati che puntano non tanto sullo styling, quasi assente visto che si prediligono prodotti che sottolineano questa naturalezza, quanto su trattamenti fortificanti.

Ispirazioni dal passato
Poche tendenze e tutte provenienti dal passato: da Marlon Brando a James Dean passando per Steve McQueen, i grandi di Hollywood sono stati la fonte d’ispirazione per i tagli di capelli. E se si è cercato qualcosa di più audace, molti hanno guardato al taglio all’italiana di John Travolta in Saturday Night Fever o all’estetica di Mick Jagger e David Bowie: i Settanta sono stati un decennio ricco di ispirazione e ancora oggi attuale.