Beauty

Pelle normale, secca, grassa o mista? Guida ai diversi tipi di pelle dell’uomo

di Michele Mereu - 18 Giugno 2019

Una mini guida per conoscere il proprio tipo di pelle. Non solo, tutti i consigli e una selezione di prodotti mirati per prendersene cura in maniera mirata

Pelle secca, grassa, mista e normale: questi sono i diversi tipi pelle che un uomo può avere.

Ecco allora una mini guida fatta da noi di Iconmagazine.it per identificare la propria tipologia di epidermide e, di conseguenza, prendersene cura al meglio.

-

LEGGI ANCHE: Creme viso uomo: cosa scegliere in base alla pelle

-

La pelle normale

Pelle normale: la puliziaPelle normale: l'idratazione

Caratteristiche

Malgrado venga definita normale, è la tipologia di pelle più rara esista.

È una pelle facile da avere, perché non necessità di nessuna cura particolare.

Le principali problematiche

Essendo una pelle normale non ha particolari problemi. L’unico? A volte può essere leggermente più grassa nella zona T (fronte, naso e mento), ma in ogni caso non si arrossa, non brucia e non tira. Ha una buona compattezza, idratazione e non ha macchie.

Consigli pratici

Mantiene un buono stato di salute a patto che la trattiate bene: no ai detergenti aggressivi ( ricchi di schiumogeni come SLS, SLES ad esempio) e alle creme ricche di petrolati e siliconi che possono, renderla asfittica, grassa e sensibile.

La pelle secca

Pelle secca: la pulizia | Pelle secca: l'idratazione

Caratteristiche

La vera pelle secca? È più rara di quanto si possa credere.

Le sue caratteristiche principali? A contatto con l’acqua calda diventa rossa e da una sensazione di pelle che “tira”. È ruvida, fragile e facilmente irritabile.

I raggi del sole, l’aria condizionata e il vento ne peggiorano la secchezza. Non è mai oleosa nella zona T.

Principali problematiche

Lo strato più superficiale della pelle viene via a scaglie: il motivo è dato dalle ghiandole sebacee della pelle che non riescono a creare i grassi necessari per rendere la pelle morbida, elastica e idratata.

Le micro grinze della pelle sono accentuate.

Consigli pratici

La pulizia della pelle secca va fatta con detergenti non schiumogeni, che rischierebbero di seccarla ulteriormente. Meglio puntare su un latte o una crema detergente.

Al mattino è ideale scegliere una crema idratante per proteggerla dagli agenti atmosferici, e alla sera una rigenerante “nutriente”, ricca di olii e burri vegetali, meglio optate per una senza profumazione.

Attenzione all’alimentazione: è importante bere molta acqua, mangiare frutta e verdura, omega 3,  vitamina E e betacarotene.

La pelle grassa

Pelle grassa: la pulizia | Pelle grassa: l'idratazione

Caratteristiche

Questa tipologia di pelle si presenta con lucidità ed oleosa sulla zona T e con la presenza di punti neri, soprattutto nella zona del naso.

Principali problematiche

Il suo colorito è spento e al tatto risulta irregolare nella grana, untuosa e ruvida. In questo tipo di pelle, il film idrolipidico (lo strato grasso che protegge la pelle) si fa più spesso e ceroso, tanto da ostacolare la traspirazione e favorire la formazione di microrganismi responsabili di infiammazioni.

La pelle grassa tende a presentare pori evidentemente dilatati. Inoltre, è molto più soggetta agli arrossamenti rispetto ad una pelle secca o normale.

Consigli pratici

Puntate su creme con estratti botanici purificanti, come ad esempio salvia e rosmarino. Le texture delle creme devono essere gel o emulsioni in latte. Durante l’estate sono da evitare i solari grassi, o peggio gli oli. Nell’alimentazione sarebbe meglio ridurre il consumo pane, pasta e zuccheri semplici. Verdura e frutta fresca, vitamina A, vitamine del gruppo B, zinco e selenio, invece, aiutano a migliorare la qualità della pelle.

Pelle mista

Pelle mista: la pulizia | Pelle mista: l'idratazione

Principali caratteristiche

La pelle mista è una variante della pelle grassa, e si presenta oleosa in alcune zone e secca in altre, perché le ghiandole sebacee sono disposte fisiologicamente in zone diverse. Questa è una caratteristica vera è propria di questa tipologia di pelle, presente nei geni, ma può essere peggiorata da problemi ormonali o trattamenti cosmetici sbagliati.

Principali problematiche

Nella zona delle guance, nel contorno occhilungo il perimetro dellelabbra e sul collo, la pelle si presenta secca, arida, desquamata e fragile al tatto, mentre nella zona della fronte, del naso e del mento risulta essere più grassa.

Consigli pratici

La pelle va detersa a fondo mattina e sera con un gel detergente delicato, magari a base di estratti termali, calmanti e lenitivi. Per l’idratazione scegliete una crema idratante leggera (poco grassa) o ancora meglio un gel a base dia acido ialuronico. Ungerla troppo non va mai bene e mette le basi per la comparsa di un’ acne cosmetica, ovvero brufoli che si formano a causa della scelta di prodotti sbagliati.

Vedi anche